Valdarno Cinema FEDIC XXXII Edizione

Visite: 1104

Valdarno Cinema Fedic 2014 aperto con l'omaggio a Vittorio De Sica

Vittorio De Sica, quattro premi oscar, a 40 anni dalla sua scomparsa. Inaugurata la 32 Edizione commemorando, all’appuntamento delle 21.30, il grande artista e maestro del Neorealismo, con la presenza del figlio Manuel che ha presentato il suo libro “Di figlio in padre” introducendo la proiezione del grande capolavoro “Umberto D.” Nel pomerigio ampio spazio alla sezione dedicata alle webseries.

Si è inaugurata il 7 maggio la 32° edizione del Valdarno Cinema Fedic al Cinema Teatro Masaccio di san Giovanni Valdarno. La serata di apertura ha segnato l'alto livello della manifestazione che si prefigge anche quest’anno la continuità con le precedenti edizioni e a due anni dalla scomparsa del suo fondatore Marino Borgogni. Ad aprire la rassegna, alle ore 21.00, c’è stato l'omaggio a Vittorio De Sica, in occasione del 40° anniversario della sua scomparsa. Una delle figure più importanti del cinema mondiale, non soltanto di quello italiano, De Sica è considerato uno dei padri del Neorealismo italiano. Alla serata di celebrazione ospite del festival, il figlio, il Maestro Manuel De Sica (autore anche della colonna sonora di Il giardino dei Finzi Contini, 1970, premiato con l'Oscar per il miglior film straniero). Intervistato, con successo, dai due direttori artistici Simone Emiliani e Francesco Calogero, Manuel De Sica ha presentato il suo libro “Di figlio in padre”, edito da Bompiani ricordando il padre in maniera non convenzionale e con molti aneddoti che hanno inncollato il pubblico alle poltrone. Un grande successo. In una sala piena di pubblico ha fatto seguito la proiezione di “Umberto D.” del 1952 scritto e sceneggiato da Cesare Zavattini e diretto da Vittorio De Sica.

Nel pomeriggio l’organizzazione del Festival, con la collaborazione dell’assessorato alla cultura del comune di San Giovanni Valdarno ha favorito l’ingresso del maestro De Sica prima al Museo delle Terre Nuove in Palazzo d’Arnolfo dedicato alla narrazione del fenomeno delle Terre Nuove, omaggio al medioevo inaugurato a dicembre 2013. La visita è proseguita al Museo della basilica di Santa Maria delle Grazie, dove in particolare, tra l'altro, si è contemplata l’Annunciazione, la magnifica opera del Beato Angelico.

Ritornando al festival, anche questa edizione ampio spazio è stato dato alle webseries con una masterclass a queste appositamente dedicata. Il primo appuntamento appunto il primo giorno del festival, alle ore 18.00 che ha ottenuto un discreto successo. Nella mattinata si sono potuti visionare la prima tornata dei corti prodotti da autori iscritti a Cineclub aderenti alla Fedic. Da domani i primi film in concorso.

 

 

 

Pin It