Il Sardinia Film Festival vola a Roma per presentare il programma

in News
Visite: 109
 
 
OLBIA. Il Sardinia Film Festival vola oltremare per approdare a Roma, dove il 9 giugno presenterà il ricco calendario della XIII edizione in due location importanti della cultura capitolina.
In mattinata l’appuntamento è alla Biblioteca del Cinema Umberto Barbaro fondata da Mino Argentieri dove, assieme alla presentazione del programma, sarà offerta una visione della Mediateca internazionale del cortometraggio del Cineclub Sassari, frutto del grande lavoro svolto in questi tredici anni.

Nel corso dell’incontro sarà proiettata un’accurata selezione di cortometraggi. In serata le attività si trasferiranno nella sede del Gremio dei sardi, in via Aldrovandi, dove si terrà una seconda presentazione al cospetto di un pubblico e di ospiti d’eccezione.

Il festival presieduto da Angelo Tantaro e diretto artisticamente da Carlo Dessì, quest’anno si svolgerà dal 28 giugno al 13 luglio in cinque importanti località turistiche del Nord Sardegna: Villanova Monteleone, Alghero, Bosa, Stintino e il capoluogo Sassari.

Saranno quindici giornate ininterrotte di appuntamenti tra proiezioni, master class, focus, incontri con autori e personaggi celebri, come la prima documentarista donna in Italia, Cecilia Mangini, e registi russi del calibro di Andrej Končalovskij (al quale sarà consegnato il premio alla carriera) ed Artur Aristakisyan. E ancora il grande esperto di montaggio Roberto Perpignani e l’animatore Mauro Carraro.

Tra i riconoscimenti concessi dal Premio internazionale del cortometraggio vi sono la Medaglia del Presidente della Repubblica al primo classificato assoluto della rassegna (scelto tra i film vincitori di ogni sezione), la Medaglia del Presidente della Camera al miglior film a tematica sociale e la Medaglia del Presidente del Senato.

Altri importanti riconoscimenti sono il Premio Sillumina SIAE-Mibact al miglior autore italiano sotto i trentacinque anni, il Premio UnipolSai al miglior autore straniero sotto i trentacinque anni, il Premio Villanova Monteleone al miglior documentario italiano e il Premio Bosa Animation Award alla migliore animazione.

A metà giugno la manifestazione si sposterà invece a Malta per il Valletta Film Festival, che dedicherà un focus sulla kermesse cinematografica sarda proiettando una speciale selezione di cortometraggi.

Pin It